Contatore delle Visite

Cerca

Blog

Diadmin

FONDI POLITICHE SOCIALI E NON AUTOSUFFICIENZA: VERSO IL REINTEGRO?

Fonte comunicato stampa Fish* – “Apprendiamo, con cauta soddisfazione,

  • Air Jordan 3 Donna
  • che Ministero del Lavoro e Regioni hanno espresso la loro volontà di reintegrare il Fondo Nazionale per Politiche Sociali e il Fondo per la Non Autosufficienza,

  • Nike Free 5.0 Dames zwart
  • sui cui tagli la nostra Federazione aveva per prima espresso forte disappunto. Ora attendiamo maggiori precisazioni su dettagli, tempi e modalità, ma l’inversione di tendenza è sicuramente apprezzabile”

    Questo il commento di Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, Javier Baez Authentic Jersey al comunicato stampa con cui il Ministero del Lavoro riporta gli esiti del confronto del 17 marzo,

  • Adidas Nmd Donna Nere
  • con il Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, l’Assessore Massimo Garavaglia, Scarpe Nike Italia Coordinatore della Commissione Affari Finanziari, e l’Assessore Vittorino Facciolla, Coordinatore della Commissione Politiche Sociali della stessa Conferenza delle Regioni. L’incontro, richiesto dal Presidente Bonaccini, era finalizzato ad esaminare la situazione che si è determinata a seguito dell’Intesa del 23 febbraio scorso in Conferenza Stato\Regioni sul documento concernente il contributo alla finanza pubblica delle regioni che ha determinato una riduzione dei trasferimenti ai fondi sociali (meno 212 milioni FNPS, meno 50 FNA).

    Secondo quanto riportato dal comunicato stampa ufficiale, il Ministro Poletti e il Presidente Bonaccini hanno convenuto sulla necessità di riportare la dotazione di risorse all’ammontare precedente all’Intesa. Con la finalità di ripristinare l’entità delle risorse destinate al Fondo per la non autosufficienza e alle politiche sociali, asics gel pulse 8 męskie il Presidente Bonaccini ha espresso la volontà delle Regioni di procedere ad un recupero delle risorse da destinare alle non autosufficienze e il Ministro Poletti, adidas zx 100 homme a sua volta, fjällräven kånken Laptop 15 ha espresso la volontà del Governo di intervenire per recuperare le risorse da destinare al rafforzamento delle politiche sociali territoriali.

    “Questo è sicuramente un primo risultato anche della nostra attività di vigilanza civile e di pressione, Air Jordan 5 che proseguiranno nel monitorare le effettive declinazioni di Ministero e Regioni” conclude Vincenzo Falabella ¨Di certo, dopo questi interventi sulle risorse, è necessario tornare speditamente a riflettere sulla pianificazione delle politiche e dei servizi per la non autosufficienza e per l’inclusione sociale”.

    Non c’è invece traccia nel comunicato di un altro aspetto che sarebbe stato meritevole di attenzione dato il ruolo delle Regioni: “Ci saremmo aspettati che fosse affrontata anche un’altra emergenza che sta divenendo cronica: l’individuazione di adeguati stanziamenti a garanzia del trasporto e dell’assistenza scolastica per gli alunni con disabilità. Al contrario ancora il silenzio.

      Diadmin

      UN GIORNO STORICO PER LE PERSONE CON DISABILITÀ INTELLETTIVE

      Fonte Inclusion International – Il mese di marzo è partito con un evento davvero molto importante per le persone con disabilità intellettive a livello internazionale. Scarpe Hogan Ha debuttato, air max pas cher infatti, nike air max 2017 goedkoop durante la 17ma sessione di lavoro del Comitato Onu sulla CRPD apertasi nei giorni scorsi, Soldes Nike Pour Homme Robert Martin, NMD Adidas Dames beige un esperto indipendente del settore che ha lui stesso una disabilità intellettiva.

      Eletto nel 2016 come componente del Comitato,

        Diadmin

        DIETROFRONT DI REGIONI E GOVERNO

        Fonte www.vita.itIl Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, nike air max 1 ha incontrato il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Cleveland Cavaliers Stefano Bonaccini, albion gold l’Assessore Massimo Garavaglia, new balance 420 damskie szare Coordinatore della Commissione Affari Finanziari, e l’Assessore Vittorino Facciolla,

      • Dallas Mavericks
      • Coordinatore della Commissione Politiche Sociali della Conferenza delle Regioni.

      • MENS NIKE AIR VAPORMAX
      • L’incontro era finalizzato ad esaminare la situazione che si è determinata a seguito dell’intesa -raggiunta nella seduta del 23 febbraio scorso in Conferenza Stato-Regioni sul documento concernente il contributo alla finanza pubblica delle regioni- che ha determinato una riduzione dei trasferimenti al fondo nazionale per le politiche sociali e al fondo per le non autosufficienze.

        Riduzione che avrebbe comportato tagli al welfare dolorosissimi per le categorie più fragili. asics gel pulse 7 damskie Nel corso dell’incontro, nike air max pas cher il Ministro Poletti e il Presidente Bonaccini hanno convenuto sulla necessità di riportare la dotazione di risorse all’ammontare precedente all’intesa. Nike Air Max 2017 Dames E proprio con la finalità di ripristinare l’entità delle risorse destinate al fondo per le non autosufficienze e alle politiche sociali, Comprar Nike Air Max il Presidente Bonaccini ha espresso la volontà delle Regioni di procedere ad un recupero delle risorse da destinare alle non autosufficienze e il Ministro Poletti, a sua volta,

          Diadmin

          RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO CON DISABILITÀ: COME MIGLIORARE L’ACCOGLIAENZA?

          Fontewww.edf-feph.org – Si svolgerà il prossimo 28 marzo,

        • Adidas Superstar Verde Uomo
        • presso il Parlamento Europeo a Bruxelles,

        • Cleveland Cavaliers
        • e vedrà la partecipazione del vicepresidente dell’Intergruppo europeo sulla disabilità e di Human Rights Watch l’incontro organizzato dall’EDF per discutere dell’attuale situazione dei rifugiati e dei richiedenti asilo con disabilità.

          Questo evento riunirà i rappresentanti delle organizzazioni di persone con disabilità, Air Huarache le organizzazioni per i diritti umani, nike capri uomo organizzazioni umanitarie, Nike Free Run Homme e l’Unione europea (UE) e saranno ascoltate diverse testimonianze dirette delle gravi difficoltà che incontrano oggi i rifugiati e richiedenti asilo con disabilità.

          L’obiettivo dell’iniziaitva è fornire raccomandazioni alle organizzazioni umanitarie,

            Diadmin

            I NUOVI LEA ENTRANO IN VIGORE, CON IL NUOVO NOMENCLATORE TARIFFARIO

            Fonte www.superabile.itI nuovi Lea sono legge: pubblicati in Gazzetta ufficiale sabato 18 marzo, dopo un’attesa durata 15 anni, definiscono e aggiornano le prestazioni e i servizi che lo Stato ha il dovere di assicurare ai suoi cittadini, gratuitamente o al costo del solo ticket. Pierre Garcon Redskins Jerseys Il documento, firmato lo scorso 12 gennaio dal presidente del Consiglio Gentiloni, contiene alcune importanti novità, che riguardano la salute e la disabilità in tutte le loro declinazioni: dalle protesi e gli ausili per chi ha una disabilità motoria alle prestazioni per l’autismo, dalle terapie per le malattie croniche e rare allo screening per la sordità, fino ai vaccini, la specialistica ambulatoriale, la ludopatia e la terapie del dolore.

            L’investimento complessivo è di 800 milioni di euro annui, e ci sarà una Commissione nazionale che monitorerà il contenuto dei Lea, escludendo prestazioni che divengano obsolete e valutando di erogare a carico del Ssn trattamenti che nel tempo si dimostrino innovativi. In questo modo, ha assicurato il ministro, ”per l’aggiornamento dei Lea non bisognera’ attendere altri 15 anni”.

            Ecco, nel dettaglio, le principali novità.

            Nomenclatore tariffario degli ausili e delle protesi. Fermo al 1999, ora viene finalmente aggiornato, con i dispositivi tecnologici più recenti: dagli ausili informatici e di comunicazione (come i comunicatori oculari e le tastiere adattate), come quelli per i malati di Sla, agli apparecchi acustici digitali e le carrozzine a tecnologia avanzata. Asics Pas Cher Saranno inoltre fornite dal Ssn attrezzature per persone con disabilità come barelle adattate per la doccia, arti artificiali di ultima generazione, sistemi di riconoscimento vocale e di puntamento con lo sguardo.

            Entrano, insomma, nel Nomenclatore, le ultime “invenzioni” in materia di ausili e protesi, mentre “escono” alcune di quelle precedentemente incluse, divenute nel frattempo obsolete.

            Malattie rare e croniche.

          • Air Max 2017 Donna
          • Importanti novità anche per le patologie considerate “rare”: ne vengono riconosciute altre 110, ai quali dunque si assegna il codice che dà diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa. Viene rivisto anche l’elenco delle malattie croniche e invalidanti, con l’introduzione di 6 patologie esenti da ticket. adidas zx flux męskie Alcune malattie, che già erano esenti come malattie rare, vengono ora spostate tra quelle croniche: è il caso della sindrome di Down, o della celiachia. scarpe nike air force nere prezzo

            Screening neonatale e vaccini. I nuovi Lea prevedono anche screening alla nascita, per individuare precocemente eventuale sordità, o altre patologie metaboliche ereditarie (una quarantina in tutto). Si investe in prevenzione, con il recepimento del nuovo Piano vaccinale che introduce nuovi vaccini, come l’anti Pneumococco, l’anti Meningococco e l’anti Varicella. Eddie George Titans Jerseys

            Specialistica ambulatoriale e terapia del dolore. Air Jordan 14 Retro Si aggiorna anche il Nomenclatore della specialistica ambulatoriale, fermo al 1996, introducendo le prestazioni per la procreazione medicalmente assistita, omologa ed eterologa, finora erogate solo in ricovero ospedaliero. Mochilas Kanken Big Nei nuovi Lea sono previsti anche trattamenti di terapia del dolore

            Autismo.

          • Adidas Gazelle Nero Donna
          • Entra nei nuovi Lea anche l’autismo, per il quale vengono previsti, nello specifico, diagnosi precoce, cura e trattamento individualizzato, integrazione nella vita sociale e sostegno per le famiglie. Sui nuovi Lea, lo ricordiamo, si erano espresse in termini molto critiche le principali associazioni per la disabilità, definendo il decreto “obsoleto” o addirittura “irricevibile” e annunciando ricorsi all’autorità giudiziaria amministrativa competente.

              Diadmin

              DOPO DI NOI, PRONTO IL DECRETO DI RIPARTO PER IL 2017

              Fonte www.vita.itÈ già pronto il decreto di riparto per l’anno 2017 delle risorse del Fondo per le persone con disabilità grave prive del sostegno familiare (meglio noto come fondo per il dopo di noi) e c’è già anche l’intesa della Conferenza Unificata: attualmente il decreto è alla firma dei ministeri concertanti. Lo ha confermato il sottosegretario Luigi Bobba, new balance 577 napes sale rispondendo alla Camera a un’interpellanza urgente presentata dall’onorevole Elena Carnevali in merito all’attuazione della legge 112/2016, Womens Air Jordan 4 la cosiddetta “Dopo di noi”.

              Si tratta di 38,3 milioni di euro, ripartiti sulla base degli stessi criteri sperimentali previsti per il 2016. Una volta perfezionato il decreto, il Ministero del lavoro, nell’ambito dell’istruttoria finalizzata al trasferimento delle risorse alle regioni, T.J. Yeldon – Alabama Crimson Tide terrà conto anche della raccomandazione formulata dalla Conferenza Unificata, che prevede procedure semplificate per quelle regioni che presenteranno una programmazione in continuità con quella già approvata per l’anno 2016, di cui proprio in questi giorni le Regioni stanno iniziando ad approvare le DGR.

              Rispetto al 2016, anno per cui la dotazione del fondo è di 90 milioni di euro, fjällräven kånken Laptop 17 al Ministero del lavoro sono pervenuti gli atti di programmazione di tutte le regioni tranne la Valle d’Aosta, che sta ancora predisponendo la documentazione: la Regione ha spiegato il ritardo, ha detto Bobba, con la riorganizzazione degli uffici competenti.

              Come già anticipato dalla sottosegretaria Franca Biondelli pochi giorni fa, rispondendo a un’altra interrogazione, il Ministero del lavoro ha concluso positivamente le istruttorie relative alle programmazioni di 16 regioni,

            • asics gel lyte 5 uomo
            • alle quali ha erogato le relative risorse, per un importo totale di 86 milioni e 40mila Euro, pari al 95,6% delle risorse complessivamente stanziate per l’anno 2016.

              Nell’ambito della prima Relazione annuale alle Camere, prevista dalla legge 112, verrà dato conto anche dei primi dati rispetto all’utilizzo da parte delle famiglie degli strumenti assicurativi, fiscali e finanziari previsti agli articoli 5 e 6 della legge e «il ministero del lavoro – ha spiegato il sottosegretario Bobba – ha richiesto al Mef la trasmissione dei dati relativi alle minori entrate di cui all’art 5 e 6 per i a primi 5 mesi dell’anno». adidas original pas cher fille «Le risposte del Governo fanno giustizia alle polemiche infondate sull’inutilità della legge “dopo di noi” e mettono all’angolo coloro che hanno mostrato scetticismo. nike air max goedkoop La legge 112/2016 non solo non ha fatto flop, ma la sua applicazione sta procedendo mostrando una responsabilità condivisa a tutti i livelli istituzionali», hanno sottolineato Elena Carnevali e Anna Margherita Miotto, deputate del Partito Democratico, dopo aver ascoltato la risposta del governo all’interpellanza urgente di cui erano firmatarie.

              «Il ministero del Lavoro ha erogato il 95,6% delle risorse complessivamente stanziate per l’anno 2016 e si appresta a completare entro la fine del mese la distribuzione alle regioni che, in queste settimane, procederanno a finanziare i progetti che consentano percorsi di accompagnamento all’uscita dal nucleo familiare di origine e il supporto all’abitare in autonomia in piccole convivenze simil familiari. asics gel lyte 5 mujer beige Questo percorso è destinato a non interrompersi grazie agli stanziamenti già previsti nel triennio e così sarà d’ora in poi, ogni anno, attraverso una programmazione pluriennale».

              È una svolta culturale, hanno sottolineato le deputate: «Chi pensava che le famiglie chiedessero solo un beneficio monetario si sbaglia, Maglia Tracy McGrady chiedono invece una prospettiva di vita per i figli, diversa dall’istituzionalizzazione, coscienti che per realizzare percorsi di autonomia servono anni di investimento sull’acquisizione delle competenze e “infrastrutturazione sociale” da parte delle regioni e degli enti locali in collaborazione con le associazioni dei famigliari, perché come dice la Fish “Nulla su di noi se non con noi”. Questa legge ha colto l’obiettivo,

                Diadmin

                DA COFACE UN QUESTIONARIO SULLE NECESSITÀ DELLE FAMIGLIE E DEI CAREGIVER

                Fonte www.inclusion-europe.org – L’associazione e il suo ramo Disabilità hanno lanciato una grande raccolta di dati per mappare le esigenze e le sfide dei membri della famiglia che svolgono il ruolo di caregiver.

                Lo scopo di questa raccolta di dati è volta sia a capire quali sono gli ostacoli maggiori che affrontano i caregiver relativamente ad esempio all’accesso a risorse adeguate, sac fjallraven kanken ai servizi ,

              • FLYKNIT LUNAR3
              • ecc. nei diversi Stati membri dell’UE sia a trovare alcuni buoni esempi di politiche nazionali o locali che aiutino i familiari a bilanciare il loro lavoro, nike air max pas cher la loro vita familiare e personale.

                Lla scadenza per i questionari,

              • Nike Free 4.0 Women
              • disponibili in italiano, Joc Pederson Jersey inglese, nike air max 1 pas cher francese,olandese, tedesco, Nike Pas Cher spagnolo, Zapatillas Asics portoghese e sloveno,