Contatore delle Visite

Cerca

Autonomia

        Nella crescita verso l’autonomia, un ragazzo con disabilità incontra due tipi di ostacoli: da una parte le difficoltà legate al suo deficit, dall’altra gli atteggiamenti di paura e le ambivalenze dell’ambiente che interferiscono con il suo grado di autonomia potenziale, raggiungibile pur nella situazione di svantaggio.  Spesso le persone che il ragazzo con disabilità  incontra, sviluppano nei suoi confronti un atteggiamento assistenziale e protettivo che ne limita l’acquisizione di indipendenza.
Noi siamo pienamente convinti che  una buona autonomia personale sia prerequisito fondamentale per l’inserimento sociale e lavorativo di giovani e adulti con disabilità.
Molte conquiste, soprattutto nell’ambito dell’autonomia esterna, sono difficilmente raggiungibili in ambito familiare soprattutto quando tale problema viene posto in adolescenza, momento in cui i ragazzi iniziano a manifestare desiderio di distacco dei genitori e mal sopportano le loro richieste. Ma autonomia non vuol dire solo acquisire alcune competenze, ma riconoscersi grandi e sentirsi tali, trovando così la  motivazione nell’assumere nuovi comportamenti e nel superare le inevitabili difficoltà.