Contatore delle Visite

Cerca

AUTISMO. SELETTIVITÀ ALIMENTARE FATTORE DI STRESS, MA NON INCIDE SULLA GRAVITÀ DELLA MALATTIA

Diadmin

AUTISMO. SELETTIVITÀ ALIMENTARE FATTORE DI STRESS, MA NON INCIDE SULLA GRAVITÀ DELLA MALATTIA

Fonte www.quotidianosanita.it – La selettività alimentare è un problema rilevante tra chi è affetto da autismo, interessa infatti 1 bambino su 2. Spesso si manifesta in forme estreme perché si combina ad alcune caratteristiche tipiche della malattia come la ritualità, la ripetitività o l’ipersensibilità. Ci sono bambini particolarmente attenti ai colori, ad esempio, che scelgono di nutrirsi esclusivamente con cibi rossi o verdi o gialli.

Oppure ragazzi che si rifiutano di mangiare se gli alimenti non sono disposti sul piatto secondo uno schema preciso.

La selettività è un comportamento alimentare atipico che porta i bambini a discriminare i cibi in base a parametri diversi. Riguarda circa il 30% della popolazione pediatrica generale.

Tra i bambini con sindrome dello spettro autistico la percentuale cresce considerevolmente: oltre il 50%, infatti, seleziona gli alimenti in base a forma, colore e consistenza, rendendo il pasto un momento difficile che può incidere sul loro benessere e su quello della famiglia.

Per leggere l’articolo integrale clicca qui

Info sull'autore

admin administrator