Contatore delle Visite

Cerca

QUALE ASSISTENZA NEL MONDO PER I CITTADINI CON DISABILITÀ?

Diadmin

QUALE ASSISTENZA NEL MONDO PER I CITTADINI CON DISABILITÀ?

Il giornale inglese The Guardian ha realizzato una ricerca per illustrare quali sono i paesi che sostengono maggiormente le persone con disabilità in diversi campi e soprattutto a livello economico.

Molte le differenze riscontrate. Alcuni esempi:

in Estonia, i maggiorenni con una disabilità grave o con una malattia cronica degenerativa, possono usufruire  dei cosiddetti “benefici di inabilità”, con somme che vanno da 17 fino a 54 euro al mese a seconda della gravità della disabilità o malattia. Questa cifra dovrebbe coprire tutti i tipi di spese mediche, trasporto e altre spese che non sono inclusi a titolo di assicurazione ma sembra che entro gennaio 2016, il governo potrebbe riformare il sistema e ridurre il numero di persone autorizzate a ricevere questi benefici

in Russia le persone con disabilità sono divise in tre gruppi: le persone che hanno perso le capacità lavorative e che necessitano di cure costanti, le persone che hanno perso le capacità lavorative ma che non hanno necessità di cure costanti e le persone che hanno una riduzione del 50% delle proprie capacità lavorative. I contributi vanno da 2.974 rubli al mese per il primo gruppo ai 3.170 rubli per il terzo gruppo. Per i cittadini con disabilità permanenti le somme sono più alte, fino a 10.000 rubli al mese

in Italia ci sono circa 2,6 milioni cittadini con disabilità – circa il 4,8% della popolazione – le cui indennità di invalidità vengono ricalcolate ogni anno in base al costo della vita e sull’inflazione. Attualmente gli italiani con disabilità di età compresa tra 18 e 65 anni hanno diritto a € 279,75 al mese e ricevono inoltre agevolazioni fiscali per acquistare determinati beni come i veicoli speciali e adattamenti della casa. Questi contributi sono però insufficienti rispetto alle reali necessità delle persone con disabilità e un numero altissimo di adulti con disabilità è a rischio povertà:  le statistiche del Guardian mostrano infatti che la percentuale di adulti con disabilità a rischio di povertà è del 16,5% rispetto al 6,6% delle persone senza disabilità.

Per leggere la notizia integrale (in lingua inglese) clicca qui. Il report del Guardian (in lingua inglese) è consultabile a questo link

Info sull'autore

admin administrator